JOHN QUALCOSA

BIOGRAFIA

———————————————————————–
I John Qualcosa dal 2011 sono un duo acustico donna/uomo. AmbraMarie la donna , Raffaele D’Abrusco l’uomo.
Chi è AMBRAMARIE?
AmbraMarie, classe 1987, inquieta e curiosa per indole, si avvicina al rock dall’infanzia, quando tra le mani e le orecchie le capita il greatest hits “Cross Road” di Bon Jovi. Più avanti, nell’adolescenza, con “Post Orgasmic Chill” degli Skunk Anansie si rende conto che è proprio quello che vuole fare nella vita: la cantante ruuuuoookkk.
Forma la sua prima e attuale band a 17 anni con Raffaele D’Abrusco (basso), Michele Vanelli (chitarra) e Mattia Degli Agosti (batteria), vivendo tra un furgone sgangherato e la sua amata mansarda, dove si rinchiude a macinare dischi e film, sdraiata con la pizza sul letto.
Ha partecipato come concorrente solista alla seconda edizione di X Factor e una volta uscita dal programma cerca di sfruttare la grande visibilità per far sì che la sua passione diventi anche un lavoro ed è così l’inizio di una grande gavetta su palcoscenici di tutta Italia.
Il 26 Novembre 2012 esce il primo disco “3anni2mesi7giorni”. Il disco è registrato ai Westlink Studio con il produttore artistico Alessandro Paolucci (Prozac+ , Vanilla Sky, Baustelle) e Steve Lyon (Depeche Mode, The Cure, Paul McCartney).
Nell’album è presente un featuring con l’amico Pino Scotto nel suo brano “Regina di Cuori”, riarrangiato per l’occasione dai musicisti di Pino.
Nel giugno 2009 con Piero Pelu’, Stefano Bollani e i Dago partecipa alla realizzazione del cofanetto “Nessuna Pietà” dove tutto il ricavato di questo progetto ” CD+Libro” e’ stato devoluto ad Emergency.
Nel 2012 presenta “Rock DJ”, una rubrica dedicata al mondo del rock, ad “Occupy Deejay” su DeejayTv.
Da maggio 2012 conduce con Raffaele D’Abrusco il programma radiofonico “Undici Piccoli Indiani” su www.radiocroda.com
Nel 2016 conduce su Rock Tv “Italians Do It Better”, la trasmissione dedicata alla scoperta dei musicisti più interessanti del nostro Paese: ogni settimana un ospite diverso, tra cui Manuel Agnelli (Afterhours), Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Motta, Calcutta, Marta Sui Tubi, Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti e tanti altri.
Il 2 dicembre 2016 esce il secondo disco “Bruciava Tutto”, con la straordinaria partecipazione di Omar Pedrini in una traccia del disco.
Da luglio 2017 AmbraMarie conduce su Radio Freccia (RTL) il programma radiofonico “2 + 2 = AM”, tanto rock ‘n’ roll e curiosità sul mondo della musica, in diretta ogni sabato e domenica dalle 14 alle 16.

IL PROGETTO JOHN QUALCOSA
La malinconia, i ritratti sfuocati del loro intimo e la passione per il cinema sono alla base delle tematiche dei John Qualcosa.
Per registrare i pezzi si sono affidati inizialmente a “mezzi di fortuna”, usando insomma un po’ quello che c’era a disposizione. Le prime registrazioni infatti sono state fatte utilizzando Garage Band e il microfono interno dell’IPad. Un low profile non voluto, ma dovuto, un po’ come quando cucini con quello che rimane nel frigo.
C’era di certo più urgenza di buttare fuori, che bisogno di impacchettare per bene le canzoni.
I John Qualcosa amano realizzare da soli i loro videoclip, utilizzando anche qui gli strumenti a disposizione. Osservando però in ordine cronologico i loro lavori su YouTube si può notare la crescita di questa “produzione” indipendente: dal primo video registrato per scherzo e quasi fuori sincro davanti ad una webcam, fino all’ultimo, realizzato con dei mezzi non più di fortuna a Montauk, la malinconica spiaggia del Long Island che ha visto protagonista la storia d’amore di Joel e Clementine nel film “Eternal Sunshine Of The Spotless Mind (Se mi lasci ti cancello)” di Michel Gondry, ispirando l’intera composizione del brano “Sfacelo Azzurro”.
I John Qualcosa sono alla ricerca di un qualcuno che possa capire e mettere a fuoco il loro mondo, appena abbozzato, ma già sincero.

 

FACEBOOK  YOU TUBE



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *